Nuovi strumenti per la gestione di One Drive for Business

Giuseppe Marchi

Sono stati aggiunti da parte del team di prodotto alcuni nuovi strumenti per facilitare la gestione di One Drive for Business.
Eccoli nel dettaglio:

La possibilità di limitare la sincronizzazione di file tra PC a i soli domini configurati
Gli amministratori del tenant hanno ora la possibilità di filtrare l'utilizzo di quella che è la funzionalità principe del prodotto: la sincronizzazione dei file per utilizzo off-line e renderlà così disponibile solamente ai PC che sono configurati all'interno dei domini collegati al proprio tenant.
Tramite il nuovo comando Powershell Set-SPOTenantSyncClientRestriction, è possibile infatti specificare i domini le cue postazioni potranno sfruttare la funzionalità di sync.
In questo modo l'amministratore è certo di dare tale funzionalità solamente alle postazioni da lui gestite.

Nuove funzionalità di auditing e reporting sulle azioni fatte dai client Onde Drive for Business
All'interno del compliance center di Office 365 è possibile trovare una serie di nuovi report per la verifica di tutte le azioni fatte dai vari utenti del tenant, filtrabili per data, tipologia di file e autore. Attualmente, vengono gestiti e loggati più di 150 eventi legati ai file di One Drive for Business, le mail, Azure AD e tanto altro (riferimento: https://technet.microsoft.com/en-US/library/dn708475.aspx).
Inoltre, sono disponibili delle API da richiamare per recuperare tali dati ed effettuare le proprie analisi in autonomia.

Gestione dei dispositivi mobili che si connettono a One Drive for Business
La disponibilità di una soluzione di MDM (Mobile Device Management) su Office 365 è ormai nota dalla fine di Marzo 2015. Ora è possibile gestire anche policy specifiche per One Drive for Business e forzare dei meccanismi di security sui file sincronizzati dal device.

Gestione delle quote di archiviazione su One Drive for Business
Nonostante la disponibilità di 1TB per ogni utente che utilizza il prodotto tramite Office 365, è stata aggiunta la possibilità di limitare questo totale, così da lasciare piena liberta all'amministratore del tenant riguardo la gestione dello spazio.
Tramite il commandlet Set-SPOSite è possibile infatti specifiicare la quota massima di utilizzo dello spazio, per ogni singolo utente.

Prevenire la "condivisione con tutti" non intenzionale
Tramite l'utilizzo del commandlet SPOTenant è possibile disabilitare la condivisione con tutti, per prervenire l'invio di file critici all'esternoo dell'azienda in manienre non intenzionale.

Trovate tutti i dettagli dell'annuncio all'interno del blog del team di Office.


OneDrive for Business
© 2016 - 2021 Office365Italia.com, iniziativa a cura di Dev4Side Software S.r.l. - Via Fabio Filzi 5 Milano - P.IVA 11128370969