Le novità di Febbraio – Marzo 2020 di Microsoft Teams

Giuseppe Marchi

In tempi recenti, lo smart working è diventato per molte aziende l’approccio vincente, per incentivare la flessibilità e l’autonomia dei propri dipendenti, che lo hanno reso parte integrante della propria vita professionale.  Da tempo, Microsoft stessa ne ha intuito le potenzialità e in questi primi mesi dell’anno, si è concentrata sul rilascio di aggiornamenti e funzionalità innovative per il prodotto che meglio si declina alla buona riuscita del lavoro agile: Microsoft Teams.
Scopriamoli insieme:

1. Un’integrazione con Outlook completamente nuova


Teams è un’ottima soluzione per collaborare efficacemente con un gruppo di persone, ma esistono altri strumenti di comunicazione altrettanto validi. La nuova integrazione tra Outlook e Teams facilita la collaborazione, indipendentemente da dove si stia svolgendo la conversazione. Da oggi ogni utente potrà trasformare una conversazione tenuta su Teams in una cronologia e-mail di Outlook.
Allo stesso modo, uno scambio di e-mail su Outlook (allegati inclusi) potrà essere convertito in una chat privata o in una conversazione di canale su Teams. Per maggiori dettagli

2. Inviare il messaggio giusto alle persone giuste: la comunicazione mirata

La comunicazione mirata consente ai membri di un team di inviare in un solo istante lo stesso messaggio a tutti gli utenti assegnati a un tag specifico. Basterà @menzionare il nome del tag all’interno di un post, per condividerne il contenuto con la categoria di persone assegnata a quel tag. In questo modo, i proprietari dei team possono organizzare gli utenti in base a un attributo comune, come un ruolo, un progetto o una posizione.



Attraverso l’Admin Center di Microsoft Teams, gli amministratori sono in grado di gestire i permessi per l’aggiunta dei tag e monitorare come questi vengono utilizzati all'interno dell'organizzazione. Ulteriori informazioni qui

3. Creazione automatica di un team dell’intera organizzazione

Da oggi Teams rende più semplice il coinvolgimento dei dipendenti delle piccole e medie imprese: per tutti i nuovi tenant con meno di 5000 utenti verrà creato automaticamente un team che include tutti gli utenti di un’organizzazione.

4. Un’integrazione con SharePoint che coinvolge tutto il mondo!

La gestione dei file su Microsoft Teams diretta da SharePoint è ora completa: da oggi i tenant di tutto il mondo potranno usufruirne.

Attraverso la scheda File all’interno di un canale ora è possibile sincronizzare i file col computer (PC o Mac), visualizzare l’anteprima di oltre 320 tipi di file, creare schermate e lavorare con i metadati, monitorare il ciclo di vita dei documenti, fare una revisione del file semplicemente passandoci sopra col mouse e molto altro. 


5. Archiviare le registrazioni delle riunioni in locale, quando Stream non è disponibile



Le registrazioni delle riunioni di Teams sono archiviate su Microsoft Stream. Fino a qualche mese fa, solo chi era abilitato all’utilizzo di Stream aveva la possibilità di registrare le riunioni su Teams. Da oggi invece, questa impostazione è diventata predefinita per chiunque abbia Teams.
Per tutti coloro che non hanno accesso a Stream, le registrazioni saranno memorizzate all’interno del rispettivo data center locale.

6. Gestione delle app direttamente dal Centro di amministrazione di Microsoft Teams

La pagina di gestione delle applicazioni, che si trova su Teams, permette agli amministratori di monitorare tutte le app disponibili per il loro tenant e include informazioni utili per decidere quali abilitare nella propria organizzazione.


7. Conformità della comunicazione

Come ridurre al minimo i rischi di comunicazione nella propria organizzazione?
La Conformità della comunicazione aiuta gli amministratori a rilevare e acquisire i messaggi inappropriati, e ad intraprendere in seguito le opportune azioni correttive.

Per maggiori dettagli

8. Una scheda Power BI ottimizzata


La scheda Power BI per Microsoft Teams fornisce un supporto maggiore nella gestione dei report e delle app Power BI.
L’aggiunta di questa nuova scheda ad un canale o ad una chat permette agli utenti di trovare facilmente i dati di cui hanno bisogno e di tenerne traccia, per perseguire al meglio i propri obiettivi.

Il tab Power BI è un ottimo strumento per monitorare i cambiamenti all’interno dell’organizzazione: quando un nuovo membro si unisce a un gruppo, sarà facilitato nel reperimento dei dati di cui necessita, che saranno tutti rintracciabili all’interno di questa scheda, pronti per essere utilizzati.

9. Aggiunta delle app più utilizzate nella barra degli strumenti verticale

Accedere alle app preferite è diventato ancora più semplice. Da oggi è possibile aggiungere le app personali alla barra degli strumenti, selezionando i tre puntini nel menu di sinistra e facendo clic col tasto destro sull'icona dell'app che si desidera aggiungere.


L'amministratore di Microsoft Teams potrà creare appositi criteri di gruppo, in modo che determinate app vengano visualizzate nella barra degli strumenti di tutti gli utenti.
Ulteriori informazioni qui

Per scoprire tutte le funzionalità di Microsoft Teams e imparare a sfruttarne al massimo le potenzialità, frequenta il nostro Videocorso di Microsoft Teams2 ore di video-lezioni divise in 46 sotto-capitoli, per un apprendimento completo.

 

ACCEDI AI CONTENUTI DEL CORSO

 


Microsoft Teams Office 365 Update
© 2016 - 2020 Office365Italia.com, iniziativa a cura di Dev4Side Software S.r.l. - Via Fabio Filzi 5 Milano - P.IVA 11128370969