Opzione opt out su versioning in SharePoint Online e OneDrive entro il 30/09/2018

20/08/2018Giuseppe Marchi

Lo scorso maggio parlavamo di un major update per Office 365 in arrivo a fine estate. Questo aggiornamento è relativo ad una delle funzionalità più utilizzate in SharePoint Online e OneDrive: il versioning (il tracciamento delle modifiche ad un file, spiegato nei nostri corsi qui e qui).
In parole povere, Microsoft ha deciso di togliere la possibilità agli utenti di disabilitare il versioning su una document library e settare il numero minimo di versioni da tracciare a 100. 

Come già dicevamo, questo aggiornamento ha due sfaccettature molto importanti:

  1. Da una parte permette all'azienda di stare al sicuro rispetto a perdite di dati, modifiche accidentali e file corrotti
  2. Dall'altra parte, aumenta sicuramente lo spazio utilizzato in SharePoint Online e OneDrive

Sul punto 1 nulla da dire ovviamente.
Sul punto 2 ricordiamoci che Microsoft ha comunque alzato lo spazio disponibile di default, di 20 volte (leggi questo post se vuoi più dettagli).

Opzione di opt out

E' possibile però decidere di far sapere a Microsoft di NON volere questo aggiornamento. Cioè è possibile specificare che, nelle proprie sottoscrizioni Office 365, tutto rimanga come ora per quanto riguarda la gestione di questa funzionalità. Così facendo, document library per document library, potrete decidere se abilitare o meno il tracciamento delle modifiche (attenzione però che questa configurazione la possono sempre fare utenti con permessi di controllo completo sulla document library).
Attraverso Powershell, il vostro amministratore di Office 365 può configurare questo settings con facilità.

E' molto importante però ricordarsi di effettuare questa configurazione ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2018.

 


SharePoint Online OneDrive for Business Update
© 2016 - 2018 Office365Italia.com, iniziativa a cura di Dev4Side S.r.l. - Via Fabio Filzi 5 Milano - P.IVA IT07391830960